Home > Giocatore di ruolo, Soffiatori di minestrine (nessuna occupazione specifica) > Ultor Welles: SL come esperienza di crescita

Ultor Welles: SL come esperienza di crescita

160531-04L’avatar di oggi e’ Ultor Welles, Lord Vltor come recita il suo username. Amico da molto tempo, ma spesso perso qua e la’ per il metaverso e le sue molteplici attivita’, richiamato per qualche occasionale chiacchierata seria notturna, ho pensato fosse la persona ideale per offrire un ennesimo punto di vista ai nostri lettori sul nostro amabile mondo virtuale. L’ho quindi chiamato a casa mia, e si e’ accomodato sul divano nuovo, cercando di non danneggiarlo con l’armatura. Non che fosse tanto ben messo il divano comunque…

 

Ok! Partiamo da cose semplici, da quanto tempo sei su SL?
Nove anni e mezzo. Il 26 dicembre son dieci anni, nemmeno mi par vero.

Come hai saputo di questo posto?
Credo me ne abbia parlato un’amica che ho conosciuto su Impera, un server di Neverwinter Nights. Ci sentiamo ancora, di tanto in tanto.

E che ti aspettavi di trovarci? Era come lo immaginavi?
A dire il vero mi sono approcciato a SL con la mente ‘pulita’, non avevo idea di cosa fosse ed agli inizi mi interessavo molto alle SIM strutturate in stile ‘persistent world’, con script autonomi come Svarga. Ero anche incuriosito dalla grande libertà che SL offriva, tant’è che già la prima sera stavo cercando di capire come costruire un lampione grezzo usando i prim.

Hmh, e con il tempo com’e’ evoluta la tua impressione del posto?
Un enorme potenziale che è fallato alla base dal fatto che la LindenLab non ha saputo prevederne l’enorme successo – cosa che sta lentamente ammazzando SL stessa. Per il resto, SL è un magnifico posto dove incontrare (e studiare) le persone, sebbene ci siano gli estremi di ogni cosa. Dopo quasi dieci anni penso sempre di aver visto tutto, e invece, beh, diciamo che SL è l’aspetto ‘concreto’ di quanto, in alcuni casi, possa esser profonda la tana del Bianconiglio. Ma di per sé non credo sia un male, anzi.

Come vivi qua dentro? separi nettamente la tua rl dalla tua sl?
Come ‘personaggio pubblico’ la cosa è difficile. Al di là del mio nome di database (visto che con la mia età ho ancora un ‘cognome-SL’), il mio Display name è lo stesso che uso dovunque, ed alla fine anche il mio profilo rimanda al mio sito, ai miei profili social ed alle mie attività esterne. Certo, il fatto che io in rete non abbia comunque un volto magari aiuta a tenere le cose separate, ma resto sempre io – quindi per me il confine tra SL e RL è una di quelle cose molto sfumate, che non si capisce bene dove finisco io e dove comincia il ruolatore. Ammesso che non sia così anche nella mia vita reale…

mpKJHdBn-AZURWYcyk6FZmQR6yCljt_eWGin7wyDNf0Che cos’e’ esattamente il tuo avatar per te? Cosa c’e’ di te in lui?
Per un lungo periodo sono stato un’armatura ambulante, che è un po’ l’avatar del mio avatar quando gioco online o cartaceo agli RpG. Poi, siccome SL ha un aspetto un minimo ‘sociale’, ho deciso di sistemarmi per qualcosa di meno distaccato, così adesso mi si vede quasi sempre in giro come furry, un cavallo nero (a volte anche in forma totalmente animale, che per i cavalli è una cosa abbastanza rara). Tuttavia, anche come furry, continuo a portare armature – come adesso. Ne ho un paio, ed ho messo gli occhi su qualcuna nuova, ma questa qui è di gran lunga la mia preferita. Questo apprezzamento per le armature, che porto anche fuori da SL, anche se di foggia difersa, è un mix tra un retaggio del passato ed il mio hobby preferito. Ecco, forse è la cosa di cui, almeno a livello estetico, il mio avatar risente di più.
Il cavallo l’ho scelto perché si discute sempre molto se la gente è un tipo ‘da cane o da gatto’. Un cavallo non puoi tenertelo in casa, per ovvie ragioni, quindi spesso la gente non ci pensa – a parte chi fa parte della community Furry o Teriantropa, che sono cose un po’, ehm, ‘di nicchia’.

Se dovessi raccontarmi a grandi linee la tua esperienza su sl, punto cardine per punto cardine, che mi diresti?
Mmm… Conoscere gente diversa, stringere profondi legami di amicizia, e vedere certe cose sotto una luce diversa. SL mi ha aiutato molto a crescere, sotto questo punto di vista. Anzi, credo che gran parte della mia attuale tolleranza e lungimiranza derivino proprio da SL, dove ho conosciuto moltissime persone che hanno avuto la pazienza di prendermi per mano e mostrarmi e spiegarmi cose di cui non avevo nemmeno idea. Spesso si pensa che gli esseri umani siano persone orribili – ed è vero, ma quelle poche (nemmeno tanto poche, a dire il vero) che ci sono, ti fanno rivalutare il pensiero in merito. I punti cardine qui in SL, per me, sono stati veramente tanti, con parecchie persone, e sarebbe davvero lungo passarli tutti, però posso dire che uno dei punti più importanti è stato quello di vincere la mia mente chiusa e l’abitudine di dire ‘questo è sbagliato’ senza averci prima dato un’occhiata ed averne capito almeno le ragioni. Sai, il classico ‘non posso approvare, ma posso capire’. Ecco, questa è stata la base della mia SL, che mi ha aiutato a diventare una persona migliore. Altri punti di svolta sono stati l’essere entrato in contatto con una persona che mi ha saputo guidare meglio nel mondo della spiritualità e della medicina olistica (un debito che dubito potrò mai ripagare), ed altre cosette che oggi mi sembra quasi di dare per scontate, ma che, a vedere bene, sono tutti piccoli mattoni che oggi costituiscono le fondamenta del mio modo di vivere e pensare.

E per quanto riguarda i posti? ce n’e’ qualcuno a cui sei particolarmente legato? O che nel tempo e’ stato importante per te.
A livello tecnico, la mia ‘home’ è importante perché è una SIM a basso impatto grafico, low-lag, dove se anche uno ci rientra senza le mutande non è un problema – quindi, sotto l’aspetto pratico, è perfetta. Posti a cui sono legato per altri motivi… eh. Molti, moltissimi non esistono più, ormai. la cosa divertente è che conservo una cartella con tutti i Landmark che sono ‘morti’, con la data in cui li ho dismessi. La lista è lunga. E poi sono un tipo strano, piuttosto che scattare una fotografia, preferisco tenerne il ricordo, sapendo che se la cosa è importante la porterò con me, altrimenti farà comunque parte dei miei ricordi, ma nel fondo del baule, e sarà mia e solo mia. Su internet è il caso di non affezionarsi mai a nulla, figuriamoci qua su SL: i posti vanno e vengono – come la land della mia amica che mi portò qua, il primo posto dove ho messo piede: non esiste più, ma ho ancora un ricordo un po’ confuso del posto e della SL del 2006. Oggi non c’è un vero posto a cui sono affezionato. Sono un abitudinario e se un Landmark ‘muore’ mi dispiace, ma ho imparato a fare spallucce e semplicemente rimpiazzarlo con uno nuovo.

Dicevi che hai provato subito a costruire qualcosa appena entrato… Hai creato qualcosa di particolare? Per te o per venderlo magari.
All’inizio non avevo pensato alla questione del marketplace – più che altro ero curioso di vedere fino a che punto SL si poteva spingere nelle mani di uno che era dentro da forse due ore. Ho frequentato molto la Ivory Tower of Prims (non so nemmeno se esiste ancora, tra l’altro), e spendevo ore a guardare la gente che costruiva ‘alla vecchia’, senza sculpt né mesh (che non esistevano ancora), e vedere come una ciambella veniva modellata, tagliata e distorta fino a diventare qualcosa di completamente diverso, ed in un paio di minuti e qualche prim davanti a me spuntava un’automobile, una casa… ho sempre ammirato chi sapeva fare quel tipo di lavori perché io ho una mentalità molto ‘rigida’, ed i pochi lavori che ho fatto erano terribilmente inefficienti. Un peccato, ma semplicemente ‘not my war’. Voglio dire, stacce, anche se è un peccato. Mi domando solo se ho ancora quel ‘lampione’ che provai a costruire quasi dieci anni fa – se mi conosco bene, credo che la risposta sia ‘sì’, dovrei solo trovarlo tra altri 7.665 oggetti, molti dei quali sono Box-prims…

Mi pare di capire che tieni sempre tutto
Quasi sempre, sì. Sono dell’idea che buttare o distruggere le cose sia (quasi) sempre sbagliato. Alla fine sono ricordi, utilità… ti fanno vedere come erano/funzionavano le cose un tempo. Voglio dire, cambiare la propria shape e vedere come si è evoluta negli anni, o poter fare un comparativo tra l’AV ‘di base’ e quello di oggi… sono tutte cose interessanti: se si buttassero via ‘gli originali’, non si potrebbero più fare.

Giustamente… E questo e’ il tuo unico avatar o ne hai avuti altri?
Ne ho avuti altri e li ho ancora, sempre per il fatto che non butto via niente, ma ormai questo è diventato una questione di comodità: si concentrano le spese degli oggetti non trasferibili, ho un buon numero di amici in lista (57), i rimandi ai contatti social esterni (sebbene quasi nessuno su SL sia disposto a fornire contatti esterni per le ragioni più disparate)… quindi considero questo il mio ‘main account’, soprattutto perché lo è.

Cosa ti ha spinto a creare altri account?
Il primo fu perché avevo baruffato con la maggioranza della community italiana che bazzicava per… il Parioli, può essere? Caproni coatti. La cosa non servì, frequentare gli stessi posti con un altro nome quando continui a comportarti nello stesso modo non cambia i risultati. Un altro invece è stato creato in un periodo parecchio bruttino su… consiglio? istigazione? di una persona con cui non ho più rapporti. Non so nemmeno più se ho i dati di login – no, correggo: *so* che ho i dati di login, solo che non so dove, probabilmente in qualche backup risalente alla creazione od all’ultimo login, che ormai credo sia anni fa.

Va bene. Esperienze negative su SL?
Tantissime. Brutte persone, ce ne sono in giro tante e SL non fa eccezione – anzi, c’è l’aggravante che molte considerano SL un gioco e non si rendono conto che dietro ogni AV c’è una persona che ha i propri problemi e sentimenti, e vengono qua a bullizzare. Fortunatamente spesso si stufano anche in fretta e si auto-eliminano. Una volta qualcuno mi disse che chiunque sia su SL ha qualche problema… secondo la mia esperienza, è vero, ed è per questo che ogni persona – sia qui che fuori – andrebbe approcciata con rispetto, curiosità e comprensione. Se tutti avessero questi livelli di lungimiranza, le esperienze negative su SL non accadrebbero. Anche se purtroppo ci sono le cosiddette ‘primedonne’, od ‘attention whores’, che tendono a lanciare bombe di falsità mica da poco per avere un po’ di attenzione. Alla fine le cose tendono a venir sempre a galla, ma anche qua vale la regola del capirne le ragioni. Ho parecchie esperienze in merito: una volta me la prendevo, oggi non più. O non più tanto, almeno. Ecco, forse le uniche ‘brutte esperienze’ in SL sono state queste, a parte il fatto di avere la costante frustrazione dell’avere una scheda video inadatta a far girare SL come dovrebbe.

160304 XV Sec PlateSecondo me e’ sia giusto che sbagliato l’approccio “SL -> Terra di gente con problemi”, per il semplice fatto che non esiste una persona che non ha problemi. Magari non li sente, magari sono di poco conto… Ma nessuno e’ “sano” al 100%. Il fatto che qui spesso questi problemi tendano ad “accentuarsi” prima di venir riconosciuti e’ un altro discorso…Ma far passare l’idea che questo sia un posto che una persona “sana” non frequenterebbe e’ deleterio.
Devo ancora trovare una persona ‘sana’ – e non parlo di SL. Quelli che in RL si fanno passare per ‘sani’, poi, in genere sono i peggiori. vero è, però, che qua c’è tanta gente che soffre di ADHD, problemi legati al linguaggio, insofferenza al contatto fisico, od alle folle, e SL li aiuta. Poi però ci sono anche artisti, costruttori, persone con interessi che in RL non avrebbero alcun modo di attuare – ed è questo che rende SL ‘bella’, a suo modo.

Siamo persone, le stesse che sono la fuori. Ma qua dentro ci si puo’ indagare in maniera differente
Con più libertà e più sicurezza, per sicuro. E non è una cosa da poco.

Secondo te come mai, principalmente?
Per lo stesso fatto per cui le persone sono più portate a ‘sfogarsi’ col barista del locale in cui poi non metteranno più piede: i due non si conoscono, le informazioni che vengono fornite non potranno più essere usate contro di sé perché le loro strade non si incroceranno più… è un po’ come scrivere un messaggio in bottiglia e gettarlo nell’oceano, con la convinzione che non arriverà mai da nessuna parte. Però intanto ci si è sfogati.

Come parlare in un sogno… Che ti risponde… Ok, c’e’ qualcosa che vorresti aggiungere spontaneamente?
Beh, sarebbe bello che la gente si approcciasse di più a SL come qualcosa di ‘educational’ invece che come ‘gioco’. Ci sono quasi tutte le realtà sociali esistenti al mondo, c’è la possibilità di plasmare la grid secondo le proprie abilità ed interessi… esplorare, conoscere ed imparare dovrebbero essere azioni più valutate rispetto al ‘è solo un gioco’. Ed alla fine, anche ricordarsi che SL e RL non sono *mai* davvero separate, aiuterebbe non poco.

Anche volendo ruolare, in un ambiente dove gli altri non ruolano qualcosa si storta rispetto al progetto iniziale irrimediabilmente. Tu hai mai giocato di ruolo su sim apposite in SL?
Purtroppo sì. Posso ridurre l’esperienza ad un ‘wear your meter’, il problema di competitività, metagaming e PvP che ha piagato tutto il mondo del gioco di ruolo, quasi senza eccezioni – con l’aggravante che SL non è fatta per avere combattimenti di tipo ‘meccanico’, sebbene ci siano vari sistemi in circolazione.

Un lag atroce XD
Un lag atroce e delle schede video inadatte a gestire la cosa, soprattutto oggi, con i mesh body ed i mesh tutto. Troppi vertex, troppi dettagli, troppe texture 1024p. Spero di poter mettere le mani su una delle nuove NVidia 1070 che usciranno tra poco e vedere una SL diversa, ma ho i miei dubbi.

Speriamo! Siamo in tanti che dovremmo cambiare pc. Va bene, abbiamo finito, c’e’ qualcosa che vorresti lasciar detto ai tuoi lettori?
Niente di speciale, se non che SL va preso, soprattutto all’inizio, in piccole dosi e con una mentalità mooolto elastica, possibilmente a séguito di un amico che faccia da tutor. Altrimenti si rischia di loggare un giorno solo, e poi mai più.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: